Controlli

I campioni tumorali rappresentano una sfida unica per i saggi molecolari a causa della mescolanza variabile di cellule normali e neoplastiche. L’efficacia nel rilevare biomarcatori oncologici è una funzione diretta del rapporto di cellule neoplastiche e del limite di sensibilità della piattaforma impiegata per il saggio molecolare.
Horizon Diagnostics ha creato i Molecular Reference Standards per valutare quantitativamente, nella routine del laboratorio, le performance dei saggi molecolari, superando le limitazioni proprie degli altri approcci utilizzati comunemente.
Horizon Diagnostics fornisce gli Standards in due formati: gDNA e FFPE, dando così modo di verificare tutti gli step più critici della procedura analitica dalla depaffinazione e successiva estrazione del DNA al rilevamento del marker.

I kit Molecular Verification Panel permettono di monitorare la variabilità e verificare la sensibilità dei test molecolari per l’analisi mutazionale dei geni KRAS, BRAF, EGFR.
Gli Standard di riferimento contenuti nei kit sono generati mediante tecnologia genome editing di precisione basata sulla ricombinazione omologa, di proprietà della Horizon Diagnostics (GENESIS™).
Ogni standard è caratterizzato da un preciso genotipo e contiene un ben definito rapporto allelico.
La copresenza di standard di riferimento in forma di sezioni di linee cellulari fissate in formalina e incluse in paraffina (FFPE) e come DNA genomico (gDNA) consente di tenere sotto controllo sia la fase preanalitica, sia il metodo di rilevamento della mutazione e valutarne le rispettive performance.
Inoltre l’ampia gamma di percentuale di allele mutato degli standard permette di quantificare precisamente il limite di rilevamento di qualsiasi saggio metodologia molecolare, qualunque sia la sua sensibilità.


DOWNLOAD