E' di Diatech uno dei primi progetti italiani approvati dall'Unione Europea con Horizon 2020


Il progetto, del valore di due milioni di Euro, consentirà un'analisi più veloce e certa del tumore al polmone


Jesi (AN), 26 marzo 2015 ‒ Il Gruppo Diatech, leader in Italia nel settore della farmacogenetica e farmacogenomica, ha ottenuto dall'Unione Europea un finanziamento di circa 2 milioni di Euro nell’ambito di Horizon 2020 con il progetto di ricerca LEONID (Lung cancEr fusiOn geNes: a new dIagnostic Device).

Diatech, da sempre fortemente attivo nella ricerca e sviluppo, campo sul quale reinveste ogni anno almeno il 10% del proprio fatturato, è tra le prime aziende in Italia ad aver ottenuto l'approvazione dall'Unione Europea per un progetto di ricerca nell’ambito della salute.

Aver raggiunto questo importante risultato – commenta Fabio Biondi, Presidente del Gruppo Diatech – rappresenta per noi un riconoscimento forte da parte dell'Unione Europea delle nostre capacità di fare ricerca e sviluppo e saper fare sinergia condividendo competenze, risorse e know-how. Con questo nuovo progetto prevediamo di consolidare la nostra leadership in Europa.”

Obiettivo principale del progetto è sviluppare un innovativo test diagnostico che consente l’analisi di alcuni marcatori tumorali decisivi nella scelta della terapia del cancro al polmone. Rispetto ai metodi tradizionali, questo test molecolare permetterà di ottenere molte più informazioni, velocizzando i tempi della diagnosi e riducendone notevolmente i costi.

L'utilizzo di questo test diagnostico certificato dalla Comunità Europea associato a un software di analisi dei dati permetterà di ottenere risultati standardizzati e di evitare l’interpretazione personale delle informazioni. In questo modo la riduzione della componente umana nell’analisi consentirà di ridurre sensibilmente anche il tasso di errore nella refertazione, favorendo la scelta della terapia più opportuna per i pazienti affetti da carcinoma polmonare.

LEONID è frutto della sinergia tra Diatech Pharmacogenetics, leader assoluta in Italia nella farmacogenetica e nella personalizzazione delle cure con una quota di mercato pari al 70% e tra i primi in Europa, BiMind e GeneticLab, aziende partecipate dal Gruppo.

Horizon 2020, il più grande programma mai realizzato dall'Unione Europea per la ricerca e l'innovazione, permette ad attori privati e pubblici di presentare progetti nei settori dell’innovazione, della ricerca, della gestione delle risorse e dell’ambiente, della tutela dei consumatori, della salute, della nanotecnologia, della sicurezza sociale, delle ICT, con diciotto programmi di lavoro, trasferendo grandi idee dalla prototipizzazione fino al mercato mondiale. Horizon 2020 prevede investimenti per circa 80 miliardi di Euro di risorse per un periodo di 7 anni fino al 2020.

Nella preparazione e presentazione del progetto il Gruppo Diatech è stato assistito da The Wow, società specializzata negli ambiti dei finanziamenti europei, dell'europrogettazione e della formazione.

Il Gruppo Diatech, nato nel 1996 a Jesi (AN), è oggi leader in Italia nel settore della farmacogenetica e farmacogenomica, ossia delle discipline che studiano la risposta individuale ai farmaci in base al profilo genetico di ogni singolo paziente e si interessano di come le conoscenze sul genoma umano possano essere utilizzate nella scoperta e sviluppo di nuovi farmaci. Il Gruppo ha chiuso il 2014 con un fatturato consolidato di 9 milioni di Euro, in crescita del 30% rispetto all'anno precedente, e impiega oltre 30 persone, di cui un terzo è dedicato all'attività di ricerca e sviluppo.

Per maggiori informazioni - Ufficio stampa
Lea Ricciardi, e-mail: lea.ricciardi[at]gmail.com; cell: +39 335 6672892
Maria Luisa Biondi e-mail: ufficiostampa[at]diatechpgx.com; cell: +39 366 5635694


DOWNLOAD